Il grande equivoco

14,00

L’Io umano è l’essere spirituale grande protagonista di questo saggio che ambisce alla comprensione della natura, dell’attività e della manifestazione dell’entità umana. Un excursus che proviene dall’elaborazione intellettiva seguita dall’autore grazie alle conoscenze della scienza dello spirito del dottor Rudolf Steiner (1861-1925), fondatore dell’antroposofia. L’intento è rendere accessibile a tutti una tematica complessa, scostando i veli che di norma cingono e occultano il proprio Io; un’indagine sulla sua esi­stenza, sulla sua origine e verità. «Questo mistero dell’Io rimane inconosciuto da ogni uomo sulla Terra. Solo una libera e cosciente volontà di autoconoscenza può condurre alla sua soluzione.»
Il volume è arricchito da una nota biografica di Steiner curata da Paola Giovetti e si dipana in capitoli esplicativi corredati da note e appendici di approfondimento ai temi trattati.

L’autore
Tiziano Bellucci è nato a Castelfranco Emilia il 21 maggio del 1962. Ha trovato la sua sintesi fra scienza, arte e religione dopo il suo incontro con Rudolf Steiner, fondatore della Scienza dello Spirito. Insegnante di musica a Bologna, è ricercatore e divulgatore scientifico spirituale dal 1990, compositore musicale, scrittore e conferenziere. Fa parte della Società Antroposofica Universale presso il Goetheanum di Dornach. È docente di antroposofia generale presso la scuola di arte-terapia Stella Maris, Bologna. Per Argentodorato ha già pubblicato Erosophia: i misteri del maschile e del femminile (2016), La Musicha perduta (2019).

Informazioni aggiuntive

Pagine

159, brossura

Prima edizione

aprile 2021

Dimensioni

15×21 cm

EAN

9791280273062